Bodycode System e Roberto Bolle

Il Maestro Pino Carbone ci racconta il suo incontro e il rapporto di amicizia con Roberto Bolle, e il suo recupero funzionale con il metodo Bodycode a seguito dell’infortunio alla schiena.

“Il rapporto professionale con Roberto è di circa 30 anni fa. L’ho conosciuto quando da ragazzo, intorno ai 18 anni, era un talento noto ancora soltanto agli addetti ai lavori. Il nostro rapporto professionale nel tempo è stato continuativo e le sue visite nel mio studio mi hanno dato la possibilità di poterlo seguire aiutandolo a mantenere inalterate le sue eccezionali capacità fisiche nel tempo grazie ai metodi di allenamento e alle attrezzature che ho sviluppato grazie anche al esperienza artistica passata come ballerino ed in oltre 30 anni di attività nel campo della rieducazione post-traumatica e posturale-dinamica.


Negli ultimi anni l’intensa attività artistica di Roberto, gli ha impedito di allenarsi con me frequentemente , così per continuare ad allenarsi con il mio metodo , il BodyCode, decise nel 2005 di allestire il suo appartamento di Milano con delle mie attrezzature, in particolar modo Pegasus l’apparecchiatura ammiraglia della mia produzione.

A Novembre 2009, a seguito di una pesante tournè e del poco tempo a disposizione per recuperare forze ed energie, durante le prove si infortuna la schiena per il quale si rende necessario l’intervento chirurgico, non senza il rischio di non poter tornare come prima. La decisione di Roberto è stata quella di trasferirsi a Firenze e farsi seguire da me giornalmente per recuperare la totale funzionalità della schiena. Abbiamo iniziato il lavoro consapevoli dell’importanza dell’obiettivo da raggiungere e delle difficoltà che avremmo incontrato strada facendo. Durante questo intenso percorso di 8 ore giornaliere di lavoro, non sono mancati momenti tristi nati dalla stanchezza fisica e dall’incertezza del domani che sono stati superati ampiamente grazie alla tenacia e alla modestia , tipiche del carattere di questo grande artista.

Prima sessione di BodyCode a seguito dell’infortunio:
grazie ai test posturali sia statici che dinamici è emerso chiaramente un notevole sbilanciamento della struttura muscolo-scheletrica a seguito di un lungo percorso fisicamente super impegnativo aggravato dall’ intervento. La prima osservazione ed intervento logico è stato quello di ri-bilanciare gradualmente la struttura fisica modificando compromettenti atteggiamenti posturali acquisiti. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo molto lavorato su Geometrix, un’apparecchiatura da me inventata che serve a ripristinare le alterazioni sbilanciate della forza muscolare e le asimmetrie dello scheletro. Gradualmente , giorno per giorno , abbiamo raggiunto il nostro obiettivo che non era soltanto quello di rinforzare i muscoli del tronco, ma soprattutto quello di creare un’armonia muscolare (bilanciata) che potesse sopportare grandi esigenze sia di forza che di flessibilità. Per questo specifico obiettivo abbiamo molto lavorato utilizzando il Master Stretch , piccolo attrezzo con il quale si possono allentare tutte le tensioni legate alla catena muscolare posteriore, e l’Elvis , un altro piccolo attrezzo grazie al quale è possibile sviluppare una forte stabilità del rachide lombare rinforzando i muscoli addominali.

Nella fase finale del nostro lavoro durato 3 mesi, è stato maggiormente utilizzato Pegasus che ci ha permesso di sviluppare un programma combinato tra forza, flessibilità e propriocezione , permettendoci di monitorare costantemente l’asimmetria del corpo. 
Durante questi mesi i direttori dei più grandi teatri del mondo impazienti del ritorno di Roberto alla scene, attendevano periodici aggiornamenti sulle sue condizioni fisiche e le previsioni per un suo ritorno in scena. Queste aspettative hanno creato una notevole tensione psicologica da gestire in un momento dove il tempo e la tranquillità sono gli elementi principali per ottenere un risultato di successo. 

Con grande soddisfazione il ritorno di Roberto in scena nel pieno delle sue facoltà fisiche ed artistiche è stato acclamato dal pubblico e dalla critica internazionale.

Vuoi scoprire cosa dicono di noi? Visita il sito www.bodycodesystem.com oppure seguici sui social instagram, facebook, you tube e linkedin.